lunedì 15 settembre 2014

Cause del Mal di Testa.

 La causa del Mal di Testa (cefalea primaria) non è conosciuta dalla Medicina ufficiale.
Si ipotizza che possa essere scatenato da una dilatazione dei vasi sanguigni cerebrali : ma, perché si dilatano ?
Si ipotizza una maggiore sensibilità delle persone che ne soffrono, ma ciò non può valere per il Mal di Testa che, quando viene lasciato agire, diventa fortissimo e insopportabile, per tutti.
Si ipotizza ancora, che possa essere causato da una lunghissima serie di fattori scatenanti.  Ognuno di loro mi ha causato uno o cento Mal di Testa : ma, da quando sono guarito, i fattori scatenanti non mi fanno più niente.

Allora, mi sono chiesto :
- Il Mal di Testa potrebbe essere una malattia infiammatoria ?-

1. Ho notato, infatti, che da quando mangio alimenti che spostano la bilancia immunitaria verso Th2 (carote, omega 3, vit. D, citrato MgK, ecc.), il Mal di Testa è meno frequente : inoltre, posso mangiare alimenti normalmente vietati, senza conseguenze.
2. Durante la gravidanza (tipicamente Th2) le donne non soffrono più di emicrania.
3. Controllare la glicemia (Th1), migliora il Mal di Testa.
4. Il Mal di Testa è, spesso, associato con :
a) fibromialgia (Th1)
b) Colon irritabile (Th1)
c) Depressione (Th1)
d) Resistenza insulinica (Th1).
e) Ipertensione e disturbi cardiovascolari (Th1), ecc.
Tutte malattie con una base infiammatoria.

Conclusione :
Secondo me, il Mal di Testa è un fenomeno infiammatorio (forse, di tipo Th1) che può essere attivato da fattori alimentari, ormonali, dovuto ai farmaci, o altro.
I fattori che lo attivano (fattori scatenanti) aumenterebbero la liberazione di citochine infiammatorie : quando si supera la soglia limite, si scatena il dolore.
Coloro che, invece, non hanno il fenomeno infiammatorio attivo, non sono succubi dei fattori scatenanti e non avranno il Mal diTesta.

Se accettiamo queste ipotesi, il Mal di Testa potrebbe essere curato e guarito definitivamente, semplicemente, eliminando l'infiammazione.
Come ?
Si può agire (come ho fatto io) su due fronti :
1. Inizialmente, facendo attenzione ai fattori scatenanti : eliminando (temporaneamente) i fattori scatenanti (quelli alimentari) si ottiene una diminuzione degli attacchi; questo ci permetterà di avere più tempo per agire sull'infiammazione.

2. Ho notato che seguendo una dieta antinfiammatoria (Th2), decresce la frequenza degli attacchi e si sta meglio più a lungo.
Come sembra pure, che il Mal di Testa sparisca per quasi tutte le donne in gravidanza (tipicamente Th2).
Allora la soluzione potrebbe essere quella di portare il Sistema Immunitario verso Th2.

Dopo un certo tempo (che dipende dall'impegno profuso), il livello dell'infiammazione decresce e il Mal di Testa diventa raro e poi sparisce, per sempre.


1 commento:

Anonimo ha detto...

L’emicrania (dolore solitamente femminile) occupa un posto particolarmente doloroso tra i 13 tipi di cefalea ufficialmente riconosciuti. Tuttavia è poco noto che un capace psicoterapeuta comportamentale (meglio se con formazione specifica in neuropsicologia clinica) è in grado di gestire efficacemente e senza utilizzo di farmaci il dolore dei vari “mai di testa”, anche se pervicaci. Alla pagina 332 (e seguenti), in particolare, del Manuale pratico del benessere, il “percorso guidato di auto aiuto”, patrocinato dal club UNESCO, si dettagliano le modalità di intervento psicoterapeutico di chi soffre considerando, per altro, i pensieri disfunzionali sul dolore, le emozioni associate e i comportamenti maladattivi della persona, soprattutto se non trova sollievo da rimedi convenzionali e non.